• Sciatore

Viote, Campionati Italiani Assoluti

campionatiitalianiassoluti1920031962
Sabato e domenica 19 e 20 marzo lo Sci Club Marzola ha organizzato due giornate di sci di altissimo livello presso il Centro Fondo Viote.

La preparazione dell’evento è partita da molto lontano in quanto una gara di tale portata implica uno sforzo organizzativo importante dove nulla può essere improvvisato o lasciato al caso. Il centro Fondo delle Viote è stato quindi allestito per ospitare questo importante appuntamento. Il Marzola ha potuto contare sul sostegno organizzativo dell’Azienda di Promozione Turistica di Trento, Monte Bondone e  Valle dei Laghi che nella persona della direttrice Elda Verones ha trovato una preziosa collaborazione per tutto ciò che ha riguardato la logistica. L’attenta regia e il coordinamento del presidente Carlo Segatta, coadiuvato da Corrado Benedetti assieme alla piccola armata di fedeli volontari ha fatto il resto.
L’elenco di chi si è speso per i due giorni di gara è lungo e si rischierebbe di dimenticare ingiustamente qualcuno. Il ringraziamento quindi è per tutti coloro che hanno dato una mano: centinaia di ingranaggi che hanno fatto funzionare magnificamente la macchina organizzativa la quale ha prodotto un evento straordinario e perfetto nel risultato.
L’area stadio è stata allestita sin dalle prime luci dell’alba di sabato con bandiere, striscioni e tutto ciò che serve per delimitare la zona partenza, transito e arrivo dando modo al numeroso pubblico di ammirare le varie fasi delle gare: un colpo d’occhio spettacolare con lo sfondo delle splendide tre cime del Bondone, il superbo Gruppo del Brenta e cima Palon a fare da cornice.
Ma adesso vediamo come sono andate le cose. Sabato 19 era prevista una gara a staffetta  in tecnica mista.
Nella categoria Senior, la squadra delle Fiamme Oro si è meritata il gradino più alto del podio sia maschile che femminile e la staffetta del Marzola composta da Stefano Detassis, Ivan Baldo, Giacomo Gelmi e Alberto Dalla Via si è piazzata in 7° posizione alle spalle dei corpi militari e per questo hanno ricevuto il premio come prima squadra civile.
Nelle categorie giovanili gli atleti del Marzola hanno partecipato tra le fila del Comitato Trentino FISI. Troviamo nella staffetta Trentino B Andrea Gremes che assieme ai suoi compagni trentini si piazza 12°. In 28° posizione troviamo la staffetta Trentino F con Davide Celon e Mattia Trentini. Agata Marchi con la staffetta Trentino B arriva 6° e al 9° posto si piazza la staffetta Trentino C con Elena Detassis. Maria Eugenia Boccardi è 16° con la staffetta Trentino F.
Domenica dal punto di vista meteo la giornata è splendida e i chilometri da percorrere in tecnica libera sono molti, fino ad arrivare ai 30 e 50 rispettivamente per i senior femminile e senior maschile.
Gli aspiranti sono i primi a partire sulla distanza di 10 km con Francesco Campi che arriva 65°, Davide Celon 71°, Mattia Trentini 82°. Elena Detassis, sulla distanza di 7,5 km,  chiude la sua gara in 10° posizione, Maria Eugenia Boccardi in 57° e Noemi Mascherpa in 79°.
Gli junior Andrea Gremes e Ivan Baldo sulla distanza di 30 km arrivano rispettivamente 30° e 34°. Agata Marchi, sulla distanza di 15 km, chiude con un ottimo 6° posto.
I 50 km previsti per i senior sono veramente duri in quanto oltre alla conclamata difficoltà della pista agonistica il caldo primaverile di questi giorni rendono la neve più faticosa. Alberto Dalla Via non si cura di tutto questo ed incitato dai suoi compagni di squadra chiude in 31° posizione. La vittoria senior va all’inossidabile Giorgio Di Centa ed a Ilaria Debertolis entrambi delle Fiamme Oro.
Nella classifica per comitati il Trentino conquista il podio con oltre 5400 punti vincendo il 41° Trofeo Amici della Montagna  ed il Marzola è 9° tra le società.
Ora rimane da scrivere nella cronaca che questa gara ha avuto un significato molto particolare per un atleta in forze alle Fiamme Oro ma nato e cresciuto tra le fila dello Sci Club Marzola perchè ha deciso di chiudere proprio sulle nevi di casa la sua splendida carriera di professionista. Stiamo parlando di Luca Orlandi, atleta di Povo. Domenica ha concluso in 11° posizione la sua gara di 50 km e subito dopo la linea di traguardo è stato festeggiato da un drappello di amici. Un silenzio irreale carico di emozione ha lasciato diffondere le parole di Luca per tutto lo stadio. Ha ringraziato tutti coloro che lo hanno sostenuto in questi anni splendidi ma anche duri e faticosi. Ha incitato i giovani a credere nelle loro capacità e non mollare mai.
Un chiaro esempio di passione, volontà e sacrificio che speriamo diventi la traccia da seguire per i nostri ragazzi. Assieme a lui anche Fulvio Scola ha concluso la carriera nelle Fiamme Gialle presentandosi all’arrivo con sci d’epoca e gerla sulla schiena.
Durante la premiazione è stata effettuata l’estrazione di una vacanza dei sette giorni per quatto persone offerta dal Villaggio Turistico di Baia di Manaccora – Peschici Gargano: il fortunato vincitore è stato un giovane atleta della Valtellina.
Alla fine di una ricca ed articolata premiazione, al sopraggiungere del tramonto, gli uomini del Marzola completavano i lavori di smontaggio e sistemazione delle attrezzature utilizzate per i due giorni di evento stanchi ma felici di aver inanellato l’ennesimo successo organizzativo.
Tra di loro qualcuno con lo sguardo incorniciato dai segni lasciati dal sole e dal tempo guarda il tramonto infiammare le Tre cime ma sicuramente sta guardando ancora più lontano: bel lavoro Presidente.

vedi photogallery

Squadre Sci Club Marzola

Marzola Social

Appuntamenti SCI CLUB

Nessun evento trovato