• Pallavolista

Una vittoria conquistata con grande determinazione

Domenica 11 gennaio 2015 - Povo

GS MARZOLA - TORREFRANCA: 3-0

(parziali: 25-15, 25-12, 25-18)

 

La parola a Tania Valadero: "FINALMENTE UNA VITTORIA CONTRO IL TORRE FRANCA!!!! Domenica mattina abbiamo giocato contro il Torre Franca una squadra che non avevamo mai battuto. In campo siamo riuscite ad essere molto unite e pronte ad aiutarci fra compagne; questo ci ha permesso di salvare molti attacchi avversari anche quelle palle impossibili e questa energia ci ha portato a vincere nettamente. Nel primo set siamo scese in campo in campo grintose e con tanta voglia di dimostrare tutto il nostro potenziale -cosa che ultimamente non siamo riuscite a fare - e, con una difesa attenta e un gioco di squadra, siamo riuscite a salvare molti palloni ed effettuare rigiocate-punto che ci hanno permesso di portare a casa il set con il punteggio di 25-15. Nel set successivo la nostra determinazione è aumentata e, complice l’adrenalina che avevamo per la vittoria del primo set, abbiamo confermato e migliorato la prestazione vincendo il secondo set con un perentorio 25-12.
Nel terzo set abbiamo iniziato in maniera rilassata, tant’è che la gara è stata combattuta fino a metà set. Eravamo sempre in parità di punteggio, poi a un certo punto abbiamo avuto due turni in battuta molto buoni che ci hanno fruttato alcuni punti diretti e contrattacchi punto che ci hanno permesso di chiudere la partita senza grosse difficoltà sul 25 -18.
Per essere la prima partita del nuovo anno, possiamo dire che abbiamo iniziato bene, con una maggiore grinta e convinzione di vincere rispetto al passato; certamente in questa gara abbiamo fatto vedere che, se siamo squadra e abbiamo voglia/convinzione/unità, possiamo competere anche con squadre più forti di noi !!!"

Mimmo: "Domenica a Povo è andata di scena la prima partita della seconda fase del campionato di Under 14. L’inizio è contro una delle squadre che ci ha sempre messo in difficoltà, insomma una vera bestia nera, quel Torrefranca che abbiamo incontrato già nella prima fase e che ci ha battuto senza grossi patemi. Per la partita siamo riusciti a recuperare il nostro capitano, che nonostante non fosse in perfette condizioni fisiche, si è messa a disposizione della squadra. L’inizio gara è incoraggiante, le Poere mettono in campo una grande determinazione, sono ordinate in campo e sbagliano poco, mettendo grande pressione sulle avversarie che invece sono molto fallose. Una battuta molto incisiva e delle ottime rigiocate di buona fattura portano le nostre ragazze a vincere il set con un perentorio 25-15. Nel secondo set ci si aspetta la reazione delle avversarie e invece la nostre bimbe giocano una pallavolo essenziale, attacchi precisi e pochi errori permettono di chiudere il set con un altrettanto netto 25-12. L’inizio del 3 set è più acceso, le Poere provano ad allungare ma le avversarie non ci stanno, fino a metà set dove avviene l’allungo decisivo grazie ad un turno in battuta incisivo e ad una fase di contrattacco efficiente. La partita si chiude con il parziale di 25 – 18. Sono molto soddisfatto della prestazione delle ragazze, hanno giocato finalmente con grande attenzione, limitando gli errori al minimo, e ottimizzando le percentuali di positività in attacco. Ho visto una squadra in campo reattiva e determinata che voleva vincere questa partita. Credo che questo sia l’atteggiamento giusto, dobbiamo giocare con determinazione e “divertimento”, la partita deve essere un momento di verifica sul lavoro che svolgiamo in palestra e un confronto con gli avversari. Brave ragazze!!!!!"

Le ragazze di Mimmo vincono contro l'Argentario

Domenica 21 dicembre - Povo

GS MARZOLA - ARGENTARIO 3-0

(parziali: 25-23; 25-15; 25-17)

 

Derby della collina per le giovanissime dell'under 14, quello andato in scena domenica a Povo tra le compagini del Marzola e Argentario S. Giuseppe Progetto Vollei. Per le padrone di casa questa gara è molto sentita sia per la rivalità con la società limitrofa, che per ex compagne che in un recente passato hanno mosso i primi passi nel minivolley e Under 13 nella società di Povo.
La partita nel primo set mantiene un sostanziale equilibrio, alcuni errori di troppo da entrambe le parti alternati da qualche pregevole scambio portano le due formazioni sul 23 pari. Gli ultimi due punti sono a favore delle padrone di casa, grazie ad un servizio incisivo che mette in seria difficoltà la ricezione avversaria. Nel secondo e terzo set le Marzoline si costruiscono un vantaggio importante al servizio, che permette al coach di utilizzare tutte le atlete a disposizione. I cambi non determinano una calo nella resa di squadra, che mantiene una buona concentrazione in campo e mette in mostra un gioco fluido e poco falloso.

La parola a Asia La Vecchia: "DIVERSO!! Questo è stato il mio primo pensiero sul comportamento della nostra squadra. E' stata una delle poche volte in cui abbiamo giocato unite, come una vera e propria squadra che si aiuta, esulta, urla e che ha la convinzione di poter vincere! E' stata una partita emozionante! Nel primo set abbiamo avuto un po' più di difficoltà, c'era l'agitazione  e un po' di timore. Ma ce la siamo cavata comunque, perché di azioni belle ce ne sono state ugualmente.  <<Perfette>>  diciamo che possiamo definirli così il secondo e il terzo set in cui abbiamo fatto vedere quello che siamo veramente. Infatti, abbiamo tirato fuori le unghie per vincere!!! Anche dopo i cambi la squadra ha dimostrato di riuscire a mantenere un livello di gioco molto buono, e le atlete entrate dalla panchina sono state brave quanto le compagne che erano in campo prima. Spero che questa prestazione ci abbia fatto capire che noi le potenzialità ce le abbiamo, basta tirarle fuori e usarle al meglio!!"

Mimmo: "Finalmente le ragazze hanno giocato una partita di buon livello, tranne il primo set dove abbiamo commesso qualche errore di troppo e i meccanismi di squadra non hanno funzionato a dovere. Negli altri set pur cambiando le atlete in campo, le ragazze hanno mantenuto una prestazione buona e continuativa . Ho visto una squadra in campo e atlete che hanno giocato "insieme" per ottenere il massimo risultato da questa gara. Ci sono stati alcuni errori, evidentemente, accettabili perché dovuti alla finalizzazione di un percorso tecnico che necessità di provare e stabilizzare il gesto tecnico nel gioco, e/o nella gara di campionato. Brave ragazze!"

Obiettivo: guardare avanti ...

Giovedì 11 dicembre - Mattarello

TORREFRANCA - GS MARZOLA 3-0

(parziali: 25-12; 25-18; 25-15)

 

Nell'anticipo di giovedì la formazione Under 14 del Marzola contro la compagine di Mattarello ha offerto una prestazione scialba, al di sotto delle proprie potenzialità.Nella prima frazione di gioco le Poere sono completamente in balia delle avversarie, che sbagliano poco e aspettano puntualmente gli errori delle nostre ragazze. Nell'inizio del secondo set stesso copione, pallino del gioco in mano alle padrone di casa, che con un gioco semplice ma efficace non sbagliano e in aggiunta possono contare sui tanti errori delle avversarie.
Le Marzoline provano a reagire verso la fine del set ma il gap è troppo ampio. Nel terzo parziale partenza sparata delle nostre ragazze, che si portano sul 6-1, sembra che la squadra si sia ritrovata, ma bastano 3 errori consecutivi per staccare la spina. Le padrone di casa iniziano a macinare il loro gioco e si vede in campo una sola squadra. Come nei precedenti set, il Marzola non riesce più ad esprimere il suo gioco e commette tanti errori. La contesa si conclude con un perentorio 3-0 per le padrone di casa.
La parola al coach: "non credo che tra le due squadre ci sia un divario così marcato, purtroppo non riusciamo ad esprimere in maniera collettiva le capacità individuali. Questo gruppo anche lo scorso anno ha faticato non poco a trovare i giusti equilibri per esprimersi al meglio e solo verso fine stagione abbiamo ottenuto risultati degni di nota, vedi 5° posto al torneo Easter Volley, e il 3° posto al torneo di Volano. Siamo in una fase delicata e non possiamo più permetterci performance di questo tipo."

La parola a Federica Tomasi: "Giovedì abbiamo giocato contro una squadra che io, personalmente, ritenevo tecnicamente meno forte di noi. Come palleggiatore ho il compito di essere quella più sveglia, che aiuta le compagne... ma spesso mi faccio prendere dall'agitazione... Un po' per paura, un po' perché il coach mi guardava come per dire che stavo sbagliando tutto, ho cominciato a giocare al di sotto delle mie possibilità, mandando così in “panico” anche le mie compagne. Come squadra abbiamo un po' di problemini, spesso dovuti a simpatie e/o antipatie. Durante la partita ho notato che alcuno mie compagne siano state un po' trascurate, e questo credo abbia contribuito allo scadente risultato finale.
Mentre noi siamo riuscite ad andare di male in peggio, l'altra squadra è rimasta su un livello di gioco costante, riuscendo così a vincere facile. Speriamo di riuscire ad imparare dagli errori che abbiamo fatto, giocando così con più grinta ed entusiasmo.

Vittoria per le Marzoline sul campo di Volano

Domenica 30 novembre - Volano

La parola a Sara Andraghetti: Sono molto contenta per la vittoria, ma siamo consapevoli comunque che potevamo giocare meglio. Inoltre, oggi ha giocato con noi Giada, una ragazza che ha un piacevole modo di fare in campo, e a me personalmente dava un senso di tranquillità. In campo siamo riuscite ad esprimere un po' più di spirito di squadra. Ad esempio quando una compagna sbagliava, andavamo tutte ad incoraggiarla, oppure su alcune “spigolate” la squadra non si dava per vinta e cercava di recuperare il pallone, riuscendoci in più occasioni. In campo ero contenta, perché rispetto alle volte precedenti  c'era un pochino di  tranquillità in più, spesso invece siamo ammutolite dalla tensione, dall'agitazione che ci fa perdere la testa e iniziamo a fare palle “spente” o buttate lì alla cavolo. Spesso “speriamo” di giocare bene,  ma chi di speranza vive…. non  riesce a fare niente, bisognerebbe invece buttarsi, non in modo avventato, ma credo fregandocene di chi ci guarda, e pensare che se qualcuno è venuto a vederci è perché crede in noi. Questo è lo stimolo per fare bene e rimanere concentrate/attive. La gara di oggi comunque è stata abbastanza facile, anche se con noi non si possono fare previsioni certe. La nostra squadra funziona un po’ come un fuoco. All'inizio, appena acceso forma una grande fiammata unita, brucia tutto ciò che trova sul suo cammino e nessuno, sembra, lo possa fermare. Poi però quando inizia a “ piovere” e arrivano i momenti difficili, il fuoco si separa facendo delle fiammelle sempre più piccole. Molto più facili da spegnere. E spesso ci facciamo “spegnere” del tutto, così semplicemente, ma non tanto per merito degli avversari, piuttosto perché iniziamo a sbagliare, gesticolare, scoraggiarci ecc.. ecc.. come se fossimo persone completamente diverse rispetto all'inizio della partita. È così che funziona con noi, nei momenti duri arrestiamo il respiro, ci isoliamo e riusciamo a fare ancora peggio, siamo come il simbolo dell'infinito, se ci togli un pezzo non è più infinito. Invece, oggi ho visto un squadra più unita, più collaborativa, non sei persone in campo solitarie e immusonite, ma sei persone in campo con la voglia di vincere insieme alla squadra".

Marzola Social

Appuntamenti VOLLEY

Nessun evento trovato